Il Segreto, anticipazioni trame dal 4 all’8 giugno su Canale 5

di Antonio Ruggiero Commenta

La soap opera spagnola Il Segreto va in onda su Canale 5 dal 4 all'8 giugno come di consueto alle 16:20

Il Segreto, la soap opera spagnola in onda questa settimana dal 4 all’8 giugno come di consueto alle 16.20 su Canale 5, con una nuova settimana di appuntamenti insieme ai nostri protagonisti di Puente Vejo.

Lunedì 4 giugno | Saul, dopo aver scoperto Prudencio in casa di Julieta, lo ammonisce dicendogli di non approvare l’amicizia con la ragazza, ma Prudencio, incurante delle parole di Saul continuerà a frequentare Julieta e non perderà occasione per screditare il fratello. Tra Candela e Severo è ormai guerra aperta e il Santacruz è preoccupato. Intanto Adela, dopo tanto riflettere, comprende di voler sposare Carmelo e fa sì che torni a chiederglielo. Convinti dal Sindaco e da Severo, i braccianti della Villa presentano le loro dimissioni a Mauricio. Quando Raimundo viene a sapere della congiura di Carmelo ai danni di Francisca proprio mentre lei non può difendersi, si infuria. Anche Julieta non approva la decisione del Municipio di costruire una diga e di prendere a lavorare i braccianti di Saul. Adela e Carmelo intanto annunciano finalmente le nozze.

Martedì 5 giugno | Matias e Marcela rinnovano le loro promesse nuziali. Dolores, distrutta dal dolore a causa del divorzio con Pedro, piange tutto il giorno vestita a lutto. Saul, anche lui infuriato, ha un duro confronto con il Leal arrivando al punto di aggredirlo, solo l’intervento di Raimundo riuscirà a calmarlo. Julieta nel frattempo, temendo dei ritardi nell’ultimare il progetto di Tristan e dunque anche nel loro progetto di vita abbraccia la causa di Francisca.

Mercoledì 6 giugno | Gracia, preoccupata per Dolores, chiede aiuto a Don Anselmo e Don Berengario. Candela e Severo si riappacificano, giusto in tempo per fronteggiare uniti Francisca che, uscita dalla clinica scopre quanto accaduto in sua assenza. La Montenegro è determinata a vendicarsi. A Puente Viejo giunge Venancia, ex suocera di Candela, la donna si presenta in pasticceria in cerca di perdono, ma l’accoglienza è glaciale. Adela parla con Ulpiano per chiedergli se approva il suo matrimonio con Carmelo.

Giovedì 7 giugno 2018:Giovedì 7 giugno | Ad un passo dalle nozze Carmelo e Adela comprendono l’importanza dei loro amici Severo e Candela, vicini in un momento così importante. Adela intanto è felice perché ha avuto il via libera da Ulpiano per il suo matrimonio. Raimundo è deluso dal comportamento di Carmelo e Severo, mentre Dolores è inconsolabile, la donna, sempre più triste, arriverà addirittura a fare testamento. Adela sta per sposarsi e si incontra con le sue amiche per preparare le sue nozze, purtroppo il ricordo del momento in cui Carmelo le ha confidato di aver ucciso suo marito continua a riaffiorare e a turbarla. A Puente Viejo arriva il circo. Gli abitanti sono al settimo cielo e si divertono, tranne una, Dolores, che va su tutte le furie dopo che l’uomo forzuto la solleva in piazza davanti a tutti.

Venerdì 8 giugno | Venancia spiegherà di essere in fin di vita, ma Candela non si addolcirà, anzi, le rinfaccerà tutte le pene che ha dovuto subire quando era sposata con suo figlio. A nulla varranno le intercessioni dei due parroci ne di Severo, Candela continuerà a dire no e Venancia accuserà un malore. Intanto Saul, ancora accecato dalla rabbia contro i Santacruz sta per commettere un grave crimine: Francisca convince il ragazzo a prendere parte al suo piano di far saltare in aria la diga per fermare i lavori del Municipio. Julieta ha una discussione con Saul e si confida con Prudencio, il quale però, interpreta male la situazione e la bacia. La giovane scioccata fugge e si reca nel luogo dove incontra sempre Saul, è qui che scopre il ragazzo mentre nasconde la dinamite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>