Il Segreto, anticipazioni trame dal 26 maggio al primo giugno su Canale 5

di Antonio Ruggiero Commenta

Anticipazioni de Il Segreto, la soap opera spagnola ambientata a Puente Vejo che questa settimana torna come di consueto su Canale 5

Il Segreto la soap opera spagnola ambientata a Puente Vejo, ritorna questa settimana con i nuovi episodi di cui vi forniamo  le anticipazioni subito dopo il salto.

Il Segreto, anticipazioni

Domenica 26 maggio | Maria continua a voler fare di testa sua e non ascolta i consigli di Raimundo. Fernando incarica un investigatore per indagare sulla morte dei figli di Gonzalo e Maria.

Lunedì 27 maggio | Antolina con uno stratagemma fa allontanare Isaac ed inizia ad avvelenare Elsa, quando all’improvviso sopraggiunge Consuelo insieme a due uomini e portano via Elsa.

Martedì 28 maggio | Isaac torna dal viaggio e Antolina gli racconta la sua versione dei fatti, che però è molto distante dalla realtà.

Mercoledì 29 maggio | Zabaleta ha i risultati delle analisi di Elsa. A quanto pare, non vengono rinvenute tracce di veleno. Tutti restano sorpresi, tranne Antolina, che non crede ad Elsa.

Giovedì 30 maggio | Fernando non si fida più di Maria e degli altri, e lei decide di raccontargli tutta la verità. In cambio, però, Maria gli chiede di essere ripagata con la stessa moneta.

Venerdì 31 maggio | Severo riceve un’offerta esorbitante e inaspettata da Molero: la accetterà o rifiuterà con onore? Intanto Antolina sferra un nuovo attacco contro Elsa, dichiarando che è pazza.

Sabato 1 giugno | Matias e Marcela sono infastiditi dai racconti che Antolina fa di Elsa durante l’invito a cena. Elsa è completamente guarita. Onesimo e Paco sono furiosi perché dopo avere venduto l’attività di pompe funebri muoiono ben quattro persone. La scelta di Dolores di chiamare Urraca la sua nipotina scatena l’ilarità di Fe. Severo fa la sua scelta di non vendere i terreni, ma teme ritorsioni. Fernando manda un telegramma in codice ai suoi complici rapitori di Emilia e Alfonso chiedendo loro di liberarli, ma i suoi complici non riconoscono più la sua autorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>